TIENIMI IN ORBITA

pannelli solari non funzionanti, detriti marini, impatti

There is no place like home/Rome_2021
curated by Giuliana Benassi
@fotonotturna_ilarialagioia


- A quel tempo gli strati del pianeta stavano faticosamente cercando un equilibrio a colpi di terremoti. -
(...)

- E la nostra vita la in mezzo- 
(...)
- sarebbe potuto sopravvivere solo chi era disposto a cambiare talmente le basi della propria esistenza, che le ragioni per cui era bello vivere sarebbero state completamente sconvolte e dimenticate. -

(Italo calvino, Le Cosmicomiche)



“Tienimi in orbita” è una rampa spaziale verso il Sole; è l’ala di un satellite precipitato dall’atmosfera; è il movimento orbitale che tiene in vita ogni cosa; è l’oceano e il cosmo che si scontrano; è l’ipotesi di un collasso o l’origine del tutto; è un paesaggio da contemplare, dove le stelle provengono dagli abissi; è anche il racconto di un’istante d’amore tra le due più potenti entità che generano e distruggono la vita: l’oceano e il cosmo.


©federicadicarlo.all rights reserved.2022